Destinazione nomade: il Messico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Tutto, ma proprio tutto quello che un Nomade Digitale avrebbe voluto sapere prima di arrivare in Messico la prima volta.

La destination guide per nomadi... scritta da nomadi!
A cura di Sebastiano Bresolin.

🛂 Visto per gli italiani 

Voto 10

Uno dei paesi più facili al mondo. All’entrata ci sono 6 mesi di visto e se si vuole rimanere di più basta anche un semplice visa run in un paese vicino e si rientra per altri 6 mesi. Ci sono diversi statunitensi che stanno vivendo da anni con questo stratagemma, anche se nei prossimi anni è meglio pensare a qualche strategia diversa per chi volesse rimanere di più.

🏠 Alloggio 

Voto 8 (facendo riferimento solamente ai prezzi)

I costi degli alloggi sono estremamente variabili. Le località più turistiche o con grandi comunità di stranieri (che spesso sono statunitensi e canadesi) come CancunPuerto Vallarta e San Miguel de Allende hanno subito un grande aumento di prezzo negli ultimi anni e cercare una sistemazione decente potrebbe risultare anche più costoso rispetto a prezzi delle maggiori città italiane.

In altre parti come Città del MessicoGuadalajaraSantiago de Queretaro e Merida il prezzo dipende molto dalla zona. Un appartamento decente in una buona zona potrebbe costare 7000-15000 MXN (290-620€ al cambio attuale di novembre 2020), mentre per una stanza in un appartamento condiviso siamo sui 2500-8000 MXN (100-320€).

È consigliabile informarsi prima delle zone più tranquille poiché in diverse città del Messico c’è da tener conto del fattore sicurezza. A volte basta sbagliare strada per finire in zone poco desiderabili. Per chi invece preferisce zone più tranquille consiglio di valutare bene questa variabile informandosi per tempo.

💡 IL CONSIGLIO DI NDI

🌮 Cibo

Voto 8.5

Il cibo locale è economico e saporito, anche se non è adatto a chi ha intenzione di iniziare una nuova dieta. Ci sono diversi locali e baracchette che vendono cibo a tutti gli angoli in tutte le città del Messico. Il pasto più economico e popolare sono i â€œtacos de canasta”, sono tacos al vapore e possono costare circa 4-5 MXN l’uno (16-20 centesimi) e con 4-6 di questi una persona di media corporatura potrebbe essere sazio.

Inoltre ci sono tacos di tutti i tipi, ripieni di carne e inondati di salse piccanti, i tamales ossia una specie di polenta densa cotta dentro le foglie di mais o di banana con diversi ripieni, e molto altro!

Un pasto street food può costare 25-60 MXN (1-2,50€) mentre un pasto in un ristorante di fascia media può costare 80-300 MXN (3,20-12€)

Cibo messicano nella guida per viaggiare in Messico per Nomadi Digitali
Foto di Isabela Cinca

✈️ Trasporti

Voto 8

Il Messico è un paese enorme ed è ben collegato per via aerea. Ci sono diverse compagnie low-cost che operano e i prezzi dei biglietti sono generalmente abbordabili.

A una fascia di prezzo inferiore possiamo trovare diversi autobus con tutti i comfort che collegano le principali città del paese. È consigliabile anche noleggiare un’auto se si vuole conoscere un’area specifica poiché, a volte, i tour possono risultare molto costosi.

All’interno di una città ci si può muovere molto economicamente con i servizi di taxi o Uber, Beat, ecc. Per fare 3-5Km in centro bastano anche solo 1-2€ per pagare la corsa.

⚡️ Connessione ad internet

Voto 7.5

La connessione ad internet è molto buona (c’è la fibra) nelle città principali. La cosa diventa un po’ più complessa nei piccoli centri dove sia internet che la rete dati potrebbero essere molto scarse.

🍸 Nightlife

Voto 8

In Messico si può uscire e divertirsi spendendo anche cifre modiche. La zona rosa a Città del Messico o la Avenida Chapultepec a Guadalajara presentano diversi locali. Queste sono in genere zone sicure e tranquille della città dove si può sorseggiare un birra locale (ben fresca) ad un prezzo compreso tra i 20 MXN e i 50 MXN (0,80-2€).

Le discoteche in genere sono situate fuori dalle zone dei bar e in genere non presentano costi proibitivi, sicuramente inferiori all’Italia.

🎒 Attività 

Voto 8.5

Le possibilità che offre il Messico sono veramente molte. Ci sono diverse località balneari molto conosciute, come Cancun e Playa del Carmen, che sono gettonate nella riviera Maya e ce ne sono altre meno conosciute oltreoceano che meriterebbero una visita come Puerto Escondido (nello stato di Oaxaca). Le località balneari sono veramente moltissime. Menzione speciale per due località nella riviera Maya: Holbox e Bacalar.

Per gli appassionati di archeologia ci sono diverse siti da visitare in tutto il Messico, anche se la maggior parte si concentra nella penisola dello Yucatàn (vicino alla riviera Maya). Per chi vuole passare per queste aree sono molto consigliati i cenotes, piscine naturali di acqua dolce proveniente dal sottosuolo. Per chi ama visitare le cittadine in stile coloniale, ovvero “pueblear” come dicono in Messico, può scegliere diverse città costruite dagli spagnoli su tutto il territorio. Inoltre esistono zone meno battute negli stati di Oaxaca e Chiapas molto interessanti.

Diciamo che le parti migliori del Messico sono il centro e il sud. La parte nord, più industriale e di influenza statunitense, è generalmente meno interessante.

Yucatan in viaggio nel Messico per Nomadi Digitali
Yucatan – Elisa Negrini

💬 Conoscenza delle lingue 

Voto 5 per l’inglese

Ci sono diverse persone che parlano l’inglese nelle aree turistiche ma al di fuori di queste l’inglese è parlato poco e male. È consigliato conoscere almeno le basi dello spagnolo, lingua non così difficile da imparare per noi italiani, anzi…

🏥 Salute

Voto 7

Per accedere ad una visita di base ci sono diverse farmacie che hanno un ambulatorio con un medico al lato dell’entrata. Non speriamo di trovarci di fronte a un premio Nobel per la medicina ma questi medici possono prescrivere farmaci e la visita è super-economica: 45-65 MXN (1,80-2,60€).

I costi delle visite specialistiche sono circa la metà di quanto costerebbero in Italia. Inoltre le principali città sono ben servite da ospedali ben equipaggiati.

👮‍♀️ Sicurezza 

S.V. perché ci sono zone da 1 e da 9

In sintesi: se sai dove andare non ci saranno problemi.

Il Messico è un paese con un alto tasso di omicidi per abitante e purtroppo la tendenza non è in miglioramento. C’è però da dire che le situazioni di maggior pericolo si incontrano nelle città dove ci sono guerre tra narcos, zone che è bene ricercare per poi evitarle. Teniamo anche conto che città come Mérida, notoriamente la città più sicura del Messico, è stata anche eletta come seconda città più sicura delle due Americhe dopo la canadese Quebec City. Inoltre non mi sono mai sentito in pericolo in nessuna zona dove io abbia soggiornato (Santiago de Queretaro, Holbox, Città del Messico, Guadalajara, ecc). 

L’importante è:

  • mantenere un profilo basso;
  • non mostrare soldi o cellulare quando si cammina per la strada;
  • evitare vie e zone poco conosciute;
  • evitare strade in cui non c’è un’anima viva.

Conosco diverse donne che viaggiano sole per il Messico anche se gli direi di non arrischiarsi troppo in zone non conosciute e di notte.

Una menzione speciale va fatta alla possibilità di avere uragani in alcune zone ed è quindi meglio informarsi sulle condizioni della regione.

🗺 Città preferite per nomadi digitali

Le città che mi sentirei di consigliare sono: 

  1. M̩rida Рvoto 7.50
    Presenta un clima molto caldo tutto l’anno ed è a soli 30 minuti dal mare ed è un posto comodo per muoversi in tutta la penisola dello Yucatàn. È vicina ai cenotes, zone archeologiche (a breve distanza da Chichen Ytzà) e si trova a 3 ore dalle più note Cancun e Playa del Carmen. Il vantaggio rispetto a queste ultime è il livello molto più alto di sicurezza e il fatto di avere prezzi molto contenuti in zone tranquille della città. Se dovesse avere un contro è che non ha molte attrazioni la città in sé e quindi diventa necessario prendere una macchina o un autobus per farsi un giro attorno.
  2. Santiago de Quer̩taro Рvoto 9
    Si trova a nord di Città del Messico a 1800 metri e ha un clima primaverile tutto l’anno. È una città che presenta un centro meravigliosamente curato, ricco di bar, caffé e taquerias. Mi ha sorpreso per la grande quantità di piazze ed edifici storici, tutto il centro è pulito, sicuro e curato. I prezzi sono contenuti anche se per trovare un appartamento in centro a prezzi abbordabili bisogna cercare un po’. Lo consiglierei a chi predilige i climi più miti, inoltre il cibo è fantastico. Insomma, nessuna nota negativa riscontrata.
  3. Guadalajara – voto 8
    È una città con un bel centro e con diverse zone carine da visitare, è vicina sia al mare sia ad altre zone d’interesse (anche il tour del tequila a Tequila è ormai un must). Essendo una città molto grande offre moltissime opzioni sia nella ricerca di un alloggio che nella nightlife. Il clima è primaverile, si sta bene tutto l’anno. Unico neo rispetto le precedenti: la sicurezza (è meglio essere un po’ più accorti soprattutto in zone poco battute e di notte). 

In sintesi sono tutte città molto sicure, con un buon rapporto qualità prezzo e linea internet veloce e stabile.

❤️ Perché il Messico è consigliato per i NDI 

Guida: Messico per Nomadi Digitali
Puerto Vallarta – Elisa Negrini

Voto totale 8

Il Messico è un paese accogliente, le persone sono incredibilmente gentili, c’è una grande varietà di paesaggi e il cibo viene sempre preparato umilmente e con passione.

È facile ed economico viaggiare all’interno ed inoltre il visto di 6 mesi permette di muoversi senza affanno. Per guidare basta una patente europea e non serve la patente internazionale.

📱 App locali indispensabili

  • Moovit per conoscere le connessioni di autobus e metro nelle città principali.
  • Uber per i trasporti.

💡 Pro Tip: un consiglio personale sulla destinazione

Per la questione sicurezza consiglierei di comprarsi dei mini marsupio per carte di credito, passaporto e contanti da inserire sotto la maglietta per poter avere un livello maggiore di sicurezza.

🌡 Miglior stagione e il meteo

Il Messico è molto grande per cui bisogna sempre fare un check prima di andare in una certa località. Per Merida direi che i mesi da giugno a settembre sono i peggiori in quanto piove maggiormente e c’è un caldo boia. È meglio evitare questa stagione anche per Guadalajara e Città del Messico in quanto entrambe le città presentano forti piogge.

🏧 Esperienze con prelievi cash

In genere i prelievi hanno un costo fissato dalla banca in cui si preleva e oscillano dai 25 ai 90 MXN (1-3,60€).

🚰 Acqua potabile direttamente dal rubinetto?

Difficile trovare acqua potabile dal rubinetto.

Chi è il nostro autore in diretta dal Messico?

Questa guida è stata vissuta in prima persona e, solo poi, scritta da Sebastiano Bresolin (di cui abbiamo già raccontato la storia) per essere pratica, incentrata sui temi cari a noi nomadi digitali e ricca di consigli utili per chiunque sia intenzionato ad esplorare il Messico in tutte le sue forme.

Per ringraziare Sebastiano, scrivergli o chiedergli ulteriori dettagli sulla destinazione, ecco tutti i suoi recapiti:

  • visita il suo sito web
  • contattalo su Facebook
  • oppure puoi scrivere a info@adbastian.com
Sebastiano Bresolin: l'autore nomade digitale dal Messico
In diretta dal Messico

Ti è piaciuta questa intervista? Faccelo sapere nei commenti qui sotto oppure nel gruppo Facebook dei Nomadi Digitali Italiani.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Redazione
Redazione
Siamo il team dietro alla community Nomadi Digitali Italiani, il gruppo Facebook e il sito NDI.life. Online dal 2015, leggi la nostra storia nella sezione Chi siamo.
Sei già Nomade Digitale o vuoi Diventarlo?

Condividi storie, sogni, talenti e aspirazioni nella più bella community del web! 😊

Scrivi un commento